Classico per il Contemporaneo

La lezione di danza classica è appositamente pensata per il danzatore contemporaneo: lontana da obiettivi puramente estetici e più focalizzata allo sviluppo della dinamica e al rispetto della fisiologia peculiare di ogni corpo.

Senza snaturare l’estetica che il codice propone, mi piace immaginare di poter unire tutto il bagaglio accumulato dalle diverse esperienze fatte nell’ambito del movimento e dell’approccio terapeutico, per sostenere l’allievo nel difficile compito di padroneggiare una disciplina complessa e antica, come il balletto, ma con il supporto di conoscenze sull’anatomia e la fisiologia umana, che verranno abbondantemente elargite ad ogni incontro, che consentiranno all’allievo di apprendere senza farsi male, e soprattutto gli permetteranno di trovare un modo nuovo per poter abitare la forma, per sviluppare dinamica, capire come organizzare e coordinare le varie parti del corpo per la riuscita ottimale del gesto.

La scuola di riferimento è sicuramente quella americana, sebbene negli anni mille altre fonti abbiano trovato un proprio posto all’interno di questo personale approccio al balletto.